RIFORMA SANITA’ LOMBARDA: LA CISL FP LOMBARDIA IN PIAZZA PER RIBADIRE L’URGENZA DI INVESTIRE SU PERSONALE E PROFESSIONI SANITARIE

/ Luglio 13, 2021/ Home, Sanità

Una folta delegazione della Cisl Funzione Pubblica della Lombardia presente questa mattina al presidio regionale “La Sanità in Lombardia: la riforma che vogliamo” indetto da Cgil, Cisl e Uil lombarde sotto la sede di Regione Lombardia in rappresentanza dei tanti lavoratori della sanità pubblica di tutte le province lombarde.

Presenti per ribadire a gran voce la necessità impellente di una buona riforma che usi in modo intelligente le maggiori risorse stanziate dallo Stato e dalla Unione Europea, correggendo scelte organizzative e di politica socio-sanitaria che in Lombardia hanno messo in difficoltà l’intero sistema sociosanitario impoverendolo di risorse economiche, tecnologiche e professionali e hanno determinato pesanti ricadute sulla cittadinanza.

Le Richieste delle OO.SS. a Regione Lombardia sono rivolte a un cambiamento del modello organizzativo, alla restituire alla prevenzione un ruolo centrale nel Servizio sanitario, alla garanzia di prossimità, facilità di accesso ai servizi e continuità delle cure, innovazione dei modelli di servizio e residenzialità sociosanitaria, revisione del rapporto pubblico/privato, investimenti sul personale e  professioni del sistema sociosanitario.

Proprio in riferimento a personale e professioni è intervenuto anche Mauro Ongaro Segretario Generale Cisl Funzione Pubblica Lombardia ponendo l’attenzione sul ruolo fondamentale di lavoratrici e lavoratori del settore sanitario e sociosanitario nel garantire il funzionamento del sistema e ribadendo l’urgenza di un concreto investimento su personale e professioni al fine di realizzare oltre che un potenziamento della rete ospedaliera anche una forte integrazione a livello territoriale assicurando così concretamente prevenzione, continuità assistenziale e cure primarie.