GRAZIE AL RICORSO PROMOSSO DALLA CISL FP MILANO RICONOSCIUTO INFORTUNIO COVID AD UN OPERATORE SANITARIO ASST GOM NIGUARDA

/ Luglio 6, 2021/ Home, Milano Metropoli

Conclusione positiva per l’azione promossa dalla CISL FP Milano Metropoli nei confronti dell’Inail affinché venisse revocato il provvedimento con il quale era stato negato ad un operatore sanitario dell’Ospedale Niguarda il riconoscimento dell’infortunio derivato dal contagio Covid.

Nel ricorso sono state indicate tutte le motivazioni dell’illegittimità del primo provvedimento dell’ Istituto sulla base anche di quanto indicato nella circolare n. 13/2020  in cui l’ Inail introduce una “presunzione semplice di origine professionale del contagio da Covid-19 operante a favore di alcune categorie di lavoratori, sulla scorta del fatto che, su di essi, insisterebbe una maggiore esposizione al rischio in ragione delle particolari mansioni cui sono adibiti”. Veniva dunque evidenziata l’ esistesta quindi della presunzione semplice di infortunio sul lavoro in quanto l’operatore rientrava tra i lavoratori per cui si applica la presunzione semplice di origine professionale del contagio da Covid.

L’Inail dopo tale ricorso con nuova comunicazione ha di fatto approvato per il lavoratore l’infortunio per Covid.

“Questo risultato – spiega Laura Olivi Segretario Generale CISL FP Milano Metropoli – conferma le ragioni portate avanti dalla nostra federazione ed i percorsi da noi intrapresi per il riconoscimento dei diritti negati ai lavoratori del Comparto sanità, impegnati in prima linea da mesi  nell’emergenza sanitaria”.

In allegato volantino CISL FP Milano Metropoli – riconoscimento infortunio Niguarda (1)