FATE PRESTO: + RISORSE, TUTELE E SICUREZZA PE RIL TERZO SETTORE, L’APPELLO A REGIONE LOMBARDIA DI OO.SS. E ASSOCIAZIONI DATORIALI

/ Febbraio 15, 2021/ Terzo Settore

“Fate presto!” questo l’appello unitario rivolto a Regione Lombardia da parte delle associazioni datoriali e OO.SS. degli Enti operanti nel terzo settore sociosanitario e sociale della Regione, a tutela degli ospiti, delle strutture e  delle lavoratrici e lavoratori operanti al loro interno.  

Un invito pressante in quanto all’emergenza sanitaria, che sta interessando il nostro settore, si è ormai aggiunta un’emergenza economica e sociale.

Ormai da quasi un anno le strutture sociosanitarie e sociali ed i  lavoratori stanno facendo fronte, con risorse proprie, alla più alta intensità di lavoro richiesta per garantire ad ospiti non solo una maggiore tutela sanitaria, ma anche una tutela, per quanto possibile, della loro dimensione relazionale in quanto le nostre strutture non sono progettate per l’isolamento ma per la vita sociale. Stesso discorso dicasi per i maggiori approvvigionamenti di farmaci o per le spese per dispositivi di protezione individuali, per fare alcuni esempi.

Maggiori risorse economiche, maggiori tutele e maggiore sicurezza “La missione degli enti no profit ha come obiettivo non di remunerare un capitale tramite il profitto, ma di trovare un doveroso equilibrio fra costi e ricavi, per garantire la sostenibilità di iniziative attuate in autentica sussidiarietà rispetto al servizio pubblico, anche valorizzando l’impegno profuso in questi mesi da parte di dei lavoratori del settore. Rappresentiamo enti e lavoratori da cui ripartire anche nel doveroso sforzo di ripensamento del modello di assistenza socio-sanitaria post pandemia. La lentezza nel far affluire risorse al settore può mettere a rischio tutto questo, minando la sopravvivenza stessa di molte realtà, con le conseguenti ricadute, sia sul piano occupazionale che sociale, in termini di mancata risposta a futuri bisogni. È per questo che vi chiediamo di fare presto!”.

Leggi l’appello unitario Fate presto appello unitario a Regione Lombardia