AGGRESSIONE AGLI ADDETTI AI VARCHI DEGLI SPEDALI CIVILI DI BRESCIA. CISL FP: GESTO GRAVISSIMO AUMENTARE SUBITO TUTELE PER IL PERSONALE

/ Novembre 13, 2020/ Brescia, Home

Mentre si svolgeva l’iniziativa di sostegno agli operatori della sanità“Pubblico per il pubblico” prendendo a simbolo l’ingresso di Spedali Civili di Brescia, in rappresentanza della sanità Bresciana, si consumava a 200 metri di distanza un fatto gravissimo.

I dipendenti di Spedali Civili, addetti ai varchi d’ingresso della cosiddetta Area Stauffer, che hanno il compito di rilevare la temperatura corporea, di formulare le domande di rito in riferimento allo stato di salute e al motivo per il quale le persone accedono alla struttura sanitaria, sono stati brutalmente aggrediti verbalmente e fisicamente presi a pugni.

Gesto questo inqualificabile, incomprensibile e di totale mancanza di rispetto verso chi esercita una pubblica funzione, un grave campanello di allarme sulla attuale situazione sociale, che impone una profonda riflessione ma che impone anche un tempestivo intervento.

Visto quanto avvenuto e vista la necessità di tutelare chi deve applicare e imporre regole di comportamento, la Cisl FP di Brescia chiede alla Direzione di ASST Spedali Civili di procedere e attivarsi celermente per verificare la presenza di eventuali altri episodi, di costituirsi parte civile per i procedimenti del caso e potenziare e mettere in sicurezza i lavoratori con l’ampliamento del servizio di vigilanza.

In allegato comunicato CISL FP Brescia