LA NOSTRA FAMIGLIA: A BOSISIO PARINI ASSEMBLEA DEL PERSONALE PER IL GIUSTO RICONOSCIMENTO DI PROFESSIONALITA’ E COMPETENZE

/ Febbraio 4, 2020/ Home, Monza-Lecco

Lo scorso 27 gennaio La Nostra Famiglia ha comunicato la disdetta unilaterale del contratto Aris-Aiop  applicato ai lavoratori e l’adozione di quello Aris-Riabilitazione, con condizioni peggiorative sia economiche sia normative. FP CGIL, CISL FP e UIL FPL  hanno diffidato formalmente l’ Amministrazione dal procedere all’applicazione del nuovo contratto. 

«L’annuncio del cambiamento – spiega Franca Bodega, Cisl Fp Monza Brianza Lecco – è arrivato come un fulmine a ciel sereno proprio mentre la trattativa per il rinnovo del contratto Aris-Aiop sembrava fosse in dirittura di arrivo, una scelta unilaterale, non condivisa con le organizzazioni sindacali. Il contratto che La Nostra Famiglia vorrebbe applicare dal 1° febbraio, non può che portare a conseguenze molto pesanti per tutti i lavoratori, la cui preoccupazione e delusione è palpabile anche sul nostro territorio dove La Nostra Famiglia ha più di mille dipendenti tra le diverse sedi di Bosisio Parini, Carate Brianza, Lecco, Mandello e Sesto San Giovanni. 

Lo scorso 30 gennaio, nella struttura di Bosisio Parini è partita la mobilitazione con 2 assemblee, a cui hanno partecipato 500 lavoratori che in una lettera aperta votata all’unanimità hanno espresso la propria forte delusione «Lavoratrici e lavoratori che con spirito di sacrificio quotidianamente garantiscono servizi d’eccellenza si sentono non riconosciuti e denigrati e chiedono solo un giusto riconoscimento di professionalità e competenza. L’Assemblea ha dato mandato alle segreterie nazionali di tenere alta l’attenzione su questa situazione – conclude  Bodega –. Chiaramente in assenza di un’apertura de La Nostra Famiglia sarà indetto lo stato di agitazione».