“LA SFIDA DEL SINDACATO: LA P.A. CHE VOGLIAMO. Spunti riflessioni e confronti sulle sfide che attendono la P.A. nel futuro”

/ Ottobre 17, 2016/ Approfondimenti/materiali, Home

img_7750Grande partecipazione al Convegno organizzato dalla Cisl FP Lombardia dal tema  “LA SFIDA DEL SINDACATO: LA P.A. CHE VOGLIAMO. Spunti riflessioni e confronti sulle sfide che attendono la P.A. nel futuro” tenutosi in data odierna presso l’Hotel Michelangelo di Milano il 14 ottobre 2016.

Il Convegno è stato aperto dal Segretario Generale Angeli Tira Antonio,  che ha spiegato la motivazione dell’organizzazione  di questo evento “Per ritagliarci un ruolo di rappresentanza dobbiamo passare dalla capacità di rileggere i contesti in cui operiamo ed il riscontro di come siamo percepiti da chi accede ai servizi erogati, per noi che rappresentiamo i lavoratori pubblici e dei pubblici servizi non è un tema che possiamo evitare di analizzare al fine di sviluppare chiavi di lettura e ipotesi di risposte. Questa iniziativa non è casuale, ma è frutto di un percorso articolato che ha visto tutto il gruppo dirigente della Cisl FP Lombardia interrogarsi sul chi siamo e chi vogliamo essere, cosa vogliamo fare per migliorarci e migliorare il contesto in cui ci muoviamo”.  Continua a leggere e scarica il materiale

A seguire l’intervento del Professor Flavio Sangalli, docente universitario del dipartimento di Ricerca Sociale all’Università di Milano Bicocca, ed esperto in sviluppo organizzativo che con la Cisl Funzione Pubblica Lombardia ha collaborato  in un percorso di elaborazione del ruolo e degli obiettivi dell’organizzazione sindacale, ha rappresentato il lavoro fatto e i dati di riscontro di una ricerca finalizzata ad incrociare il livello di percezione che il cittadino/fruitore ha dei servizi erogati nell’ ambito dei servizi pubblici evidenziando la necessità di investire risorse per recuperare il differenziale esistente tra il percepito del cittadino con la valutazione che il dipendente pubblico ha del proprio lavoro.

L’ Ingegnere Giuseppe Negro, responsabile della consulenza di direzione del Gruppo Maggioli e tra i massimi e esperti del total quality management e della lean organization, nel suo intervento ha illustrato casi pratici di lean organization nella sanità e negli enti locali diretti al miglioramento rapido dell’organizzazione dei servizi sfatando la leggenda che non è possibile migliorare i servizi pubblici in tempi brevi e, spesso, a costo zero, attraverso l’analisi dei processi produttivi e agendo le correzioni necessarie.

Il convegno si è concluso con la tavola rotonda moderata da Massimo Scarinzi, giornalista di Telenova, che ha visto Giovanni Faverin Segretario Generale Nazionale CISL FP ed Egidio Longoni, Coordinatore Dipartimento Piccoli Comuni, Unioni e Riforme Istituzionali di Anci Lombardia confrontarsi sui diversi temi legati alla Pubblica Amministrazione ed al suo cambiamento/miglioramento. Faverin ha evidenziato la necessità di un coinvolgimento diretto dei lavoratori nei processi di rivisitazione dell’organizzazione che deve passare dal rinnovo contrattuale e dalla valorizzazione delle professionalità. Dall’altra parte Longoni ha rappresentato i limiti di autonomia che le Amministrazioni soffrono per effetto della politica nazionale e chiede risposte più efficaci anche da parte dei lavoratori che non sempre rispondono adeguatamente.

In allegato:

Intervento introduttivo del Segretario Generale Angeli Tira 

Relazione Prof. Flavio Sangalli

Relazione Ing. Giuseppe Negro 

 

 img_7752  img_7751  img_7761  img_7762
 img_7767   img_7757  img_7753  img_7770
 img_7771  img_7778  img_7783  img_7786
 img_7787  img_7789  img_7790  img_7792
 img_7791  img_7805  img_7816  img_7817
 img_7821   img_7820  img_7819