4 maggio 2018

75.000 firme per una liquidazione in tempi dignitosi anche nel pubblico

La petizione lanciata dalla per equiparare i tempi di erogazione della liquidazione dei lavoratori pubblici a quelli del privato ha superato le 75.000 sottoscrizioni. Lo annuncia il segretario nazionale della Cisl Funzione Pubblica, Maurizio Petriccioli, ribadendo l’urgenza di “rimettere mano ad una normativa che penalizza ingiustificatamente i dipendenti pubblici, negando la possibilità di avere il trattamento di fine servizio in tempi dignitosi”.

“Come Cisl FP – conclude Petriccioli – siamo pronti a portare al prossimo esecutivo la proposta di revisione della normativa in questione. Sarà l’occasione di intervenire prima che lo faccia la Corte Costituzionale”, visto che le cause pilota avanzate in Tribunale dalla Cisl Funzione Pubblica continuano a procedere.

Share