16 settembre 2017

La Regione penalizza il Centro Non Vedenti di Brescia. Appello di famiglie e lavoratori

un corso di informatica al centro non vedenti di brescia

Siamo 32 dipendenti del Centro Non vedenti di Brescia, un’associazione no profit con 40 anni di esperienza. Lo scorso anno scolastico abbiamo seguito 153 alunni, collaborando con 127 scuole e 75 Comuni del territorio bresciano. Oggi, a seguito di un provvedimento della Giunta di Regione Lombardia, sul futuro del Centro si addensano nubi scure”. E’ una denuncia preoccupata quella che oggi pomeriggio lavoratori e famiglie degli utenti hanno affidato alla stampa bresciana. Un grido d’allarme documentato, dettagliato e impietoso rispetto a scelte politiche prese quasi di nascosto (tutto è stato deciso tra luglio e agosto e senza nemmeno coinvolgere realtà di grande esperienza che operano sul territorio) che penalizzano studenti, famiglie e lavoratori. Il Centro Non vedenti chiede aiuto ai consiglieri regionali, ai parlamentari, alla società civile per ottenere dalla Regione la modifica di provvedimenti penalizzanti e contributi adeguati (ogni le risorse sono garantite esclusivamente da Comune di Brescia e Provincia di Brescia) per dare continuità ad un lavoro dal quale dipende il futuro di centinaia di giovani con disabilità della vista. IL DOCUMENTO SUI PROBLEMI DEL CENTRO NON VEDENTI INTERVENTO DEI LAVORATORI ALLA CONFERENZA STAMPA
Share