19 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA – Finalmente, ci verrebbe da dire, all’Istituto Clinico Humanitas e all’ Ospedale San Raffaele, un pò di sole

COMUNICATO ICH HSRDopo anni di sofferenze legate anche alle contrazione dei contributi elargiti ai soggetti privati eroganti prestazioni sociosanitarie, dopo il blocco contrattuale che perdura nella sanità privata (AIOP) dal 31.12.2007, dopo mesi di trattative interne per il premio produttività anno 2015 all’Istituto Clinico Humanitas (ICH), dopo la crisi che aveva messo a rischio oltre duecento posti di lavoro due anni fa all’ Ospedale San Raffaele  (HSR) di Milano con una decurtazione di parte del salario accessorio e di un incremento di alcuni costi interni, quali la mensa per il personale interno o premi vari…

Finalmente arrivano due accordi in due importanti Istituti di Ricovero e Cura di Carattere Scientifico quali l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas e, appunto, l’IRCCS Ospedale San Raffaele 

All’ICH  è stato siglato un importante accordo tra delegazione aziendale e CGIL-CISL e UIL di categoria, legato alla produttività per l’anno 2015, che, dopo la decurtazione avvenuta negli anni 2013 e 2014,  incrementa le risorse disponibili e, per molti lavoratori, riporta il premio a quello che era il 2012, mentre per altri, rispetto al 2012, lo incrementa.  L’accordo è stato siglato venerdì 8 maggio ed è stato esposto ai lavoratori in assemblea mercoledì 13 maggio. L’accordo, inoltre, essendo biennale (2015-2016), consentirà, proprio perché legato all’anzianità di servizio, a molti lavoratori di beneficiare sia dell’incremento aggiuntivo messo a disposizione per il 2016, sia il passaggio nella fascia di anzianità superiore di molti lavoratori.

A questo accordo si aggiunge anche un piano Welfare aziendale che porterà (anche se non a tutti) ulteriori benefici ai lavoratori.

All’HSR, invece, dopo i dati negativi degli anni passati si è riusciti, grazie anche all’accordo del 2013, a risanare il passivo ed a riavere (anche se non completamente) con l’ipotesi di accordo siglata l’11 maggio 2015, il beneficio economico legato alla produttività (premio di risultato) pari a 375,55 € a dipendente lordi per il 2015 (2929 dipendenti alla data di sottoscrizione).

Si è ridotto, inoltre,  di 1 € (da 2,53 a 1,53) a pasto l’accesso alla mensa aziendale (beneficio medio per chi ne usufruisce di € 200/220 anno). Si è riconosciuto anche il beneficio per chi fa i turni mattino e pomeriggio e non può accedere alla mensa, pari ad 1 € per ogni turno, da erogarsi sottoforma di ticket.

Altra importante novità sarà la cessazione , dal 1° luglio 2015, della trattenuta mensile effettuata in virtù dell’accordo siglato a maggio 2013, all’indennità infermieristica (valore annuo stimato € 271), alle compartecipazioni (valore annuo stimato 224 €), al superminimo (valore annuo stimato € 961) e ad altre voci extra ccnl (valore stimato € 164).

L’accordo, siglato da FP CGIL-CISL FP-UIL FPL-UGL-USIS-LAS e Fials, sarà sottoposto a giorni all’approvazione dell’assemblea dei lavoratori.

In entrambi i casi i dati positivi sono dovuti  alla capacità organizzativa ed imprenditoriale delle aziende, ma soprattutto al sacrificio ed al senso di responsabilità dei lavoratori che hanno saputo, a parità (o  con meno, come per HSR)  di risorse umane, incrementare il dato economico delle loro aziende con un netto incremento della produttività.

 Angelo Sangiovanni     Segretario CISL FP Milano metropoli

Leggi il comunicato stampa FP CISL Milano Metropoli per ICH e HSR

Share