7 giugno 2019

MANIFESTAZIONE UNITARIA IL “FUTURO È SERVIZI PUBBLICI” IN PIAZZA A ROMA ANCHE FP CGIL, CISL FP, UIL FPL E UIL PA DELLA LOMBARDIA

roma 8 giugno 2019 il futuro è servizi pubblici

COMUNICATO STAMPA FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, UIL PA Segreterie Regionali della Lombardia

“FUTURO È SERVIZI PUBBLICI”. LO RIVENDICHEREMO, ANCHE DOMANI, ALLA MANIFESTAZIONE UNITARIA A ROMA, PER LE LAVORATRICI E I LAVORATORI, LE CITTADINE E I CITTADINI DELLA LOMBARDIA

Domani, 8 giugno, anche Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa della Lombardia parteciperanno a Roma alla manifestazione nazionale unitaria “Futuro è Servizi Pubblici”.

Lavoratrici e lavoratori dei servizi pubblici lombardi soffrono delle stesse problematiche che accomunano tutto il lavoro pubblico, tra cui le pesanti carenze di organico che si scaricano sull’organizzazione del lavoro e la qualità dei servizi.

Per questo anche Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa della Lombardia chiedono: lo sblocco immediato del turn-over, un piano straordinario di assunzioni e la stabilizzazione di precari, il rinnovo di tutti i contratti pubblici, per i quali ad oggi non ci sono risorse adeguate, e privati, alcuni dei quali non vengono rinnovati da oltre 12 anni, vedi la sanità privata.

Ma vanno anche cancellate le iniquità e le disparità nel sistema previdenziale sia nel settore pubblico riguardo al trattamento di fine rapporto, sia su quota 100 e sui lavori gravosi nei nostri settori pubblici e privati. Bisogna dare più valore alla contrattazione decentrata garantendo di poter contrattare sui processi di riorganizzazione e sulle questioni del personale, per tutelare la dignità dei lavoratori e contro ogni forma di delegittimazione della funzione e del lavoro dei pubblici e contro ogni forma di controllo invasivo, dalle impronte alle telecamere.

Servono più investimenti nei servizi pubblici, anche per contrastare i processi di esternalizzazione con relativo dumping contrattuale e venir meno dei diritti di cittadinanza. Qui si inserisce tutta la partita degli appalti, delle forme di tutela dei lavoratori, anche sanando disparità di trattamento, di contrasto alle illegalità potenziando i servizi ispettivi.

Rilanciamo anche con forza il tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che va migliorata e rafforzata.

Domani saremo in piazza con la fierezza, la responsabilità e la determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei settori pubblici che quotidianamente “si prendono cura” delle cittadine e cittadini del paese, erogando loro diritti. In piazza perché futuro è pubblico.

In allegato 190607-cs-unit-8giugno

Share

RSS Feed Widget
TERRITORI
FORMAZIONE
SERVIZIO CIVILE


ARCHIVIO ARTICOLI: