17 aprile 2019

UFFICI GIUDIZIARI LOMBARDI: LA SITUAZIONE E’ GRAVISSIMA E INGESTIBILE, LE OO.SS. CHIEDONO UN INCONTRO URGENTE

giustizia: uffici giudiziari problematiche“La situazione in cui versano gli uffici giudiziari sul territorio nazionale è gravissima ed è destinata a diventare ingestibile in conseguenza dell’annunciato esodo di lavoratori nel prossimo triennio”. Per questo motivo FP CGIL, CISL FP e UIL PA della Lombardia, in una lettera indirizzata al Presidente della Corte d’ Appello di Milano e al Procuratore Generale della Repubblica di Milano, hanno chiesto un incontro urgente per aprire un confronto sulla situazione riguardante gli uffici giudiziari del territorio regionale.

I dati di fonte ministeriale fotografano a pieno la drammaticità del momento: al 7 gennaio 2019 le vacanze di organico, sul territorio nazionale, erano pari a 9.573 unità, il 21,93% della dotazione organica (al netto delle nuove assunzioni); solo nel 2018 ci sono state 2.330 cessazioni dal servizio; in conseguenza dell’età avanzata del personale (quindi non solo per l’applicazione della cd quota cento), secondo le proiezioni del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, nel triennio 2019/2021 ci saranno 10.685 pensionamenti e di questi 7.158 nel solo 2019. Nella sostanza in tutti i distretti il personale in servizio negli uffici giudiziari risulterà in pratica dimezzato entro il 2021. In alcuni distretti si supererà il 50% di scopertura.

Le OO.SS. sottolineando “la necessità di nuove assunzioni ma anche la valorizzazione dal punto di vista professionale e l’incentivazione dal punto di vista economico del personale attualmente operativo negli uffici, indicando quindi come priorità la definizione della programmazione del piano assunzioni e l’attivazione al più presto delle procedure, attraverso la pubblicazione dei relativi bandi, che consentano agli uffici di attingere nell’immediatezza e dall’interno a quelle professionalità che occorrono per mandare avanti gli uffici giudiziari valorizzando e mettendo a frutto l’esperienza che i lavoratori hanno maturato in anni ed anni di servizio, assumendosi responsabilità che sono andate ben oltre quelle previste dal profilo professionale di appartenenza”.

“Una situazione grave e preoccupante – dichiara Mauro Ongaro Segretario Generale CISL FP Lombardia – auspichiamo l’apertura di un confronto serio e serrato, anche nelle sedi provinciali lombarde degli uffici giudiziari, per trovare soluzioni adeguate a scongiurare il malfunzionamento del sistema giustizia e le conseguenti ripercussioni non solo sui lavoratori ma anche sulla collettività”.

In allegato NotaUnitaria_16apr2019

Share

RSS Feed Widget
TERRITORI
FORMAZIONE
SERVIZIO CIVILE


ARCHIVIO ARTICOLI: