5 febbraio 2019

QUOTA 100 DIPENDENTI PUBBLICI: COSA FARE?

patronato-282x300Dal 2019 abbiamo un nuovo modo per andare in pensione: “QUOTA 100”

REQUISITI

Per ottenere la pensione QUOTA 100 sono necessari:

  •  almeno 62 anni di età
  • almeno 38 anni di anzianità contributiva.

Il diritto a pensione maturato entro il 31 dicembre 2021 (data conclusiva della sperimentazione della pensione in QUOTA 100) può essere esercitato anche successivamente.

DECORRENZE

Le decorrenze della nuova pensione variano a seconda che i requisiti (anagrafico e contributivo) siano stati perfezionati da un lavoratore del settore privato o pubblico.

Settore Pubblico:

  • Requisiti perfezionati entro il 29 gennaio 2019 (data di entrata in vigore del DL 4) – I dipendenti pubblici che hanno maturato i requisiti richiesti entro il 29 gennaio 2019 accedono a pensione dal 1° agosto 2019.
  •  Requisiti perfezionati dal 30.01.19 – I dipendenti pubblici che maturano i requisiti richiesti dal 30 gennaio 2019 accedono a pensione trascorsi 6 mesi dalla maturazione del diritto e comunque non prima del 1° agosto 2019.

IL PERSONALE DEL SETTORE PUBBLICO DEVE PRESENTARE LA DOMANDA DI COLLOCAMENTO A RIPOSO CON PREAVVISO DI 6 MESI.

 Il Patronato CISL INAS è a completa disposizione dei lavoratori che intendono avvalersi di tale modalità di pensionamento per i conteggi e la presentazione della domanda all’INPS.

Documentazione per presentare la domanda di pensione con il Patronato CISL INAS:

  • COPIA CARTA D’IDENTITA E COPIA CODICE FISCALE RICHIEDENTE
  • COPIA CODICE FISCALE DEL CONIUGE
  • COPIA CODICE FISCALE DEI FIGLI SE FISCALMENTE A CARICO
  • DATA MATRIMONIO (NO CERTIFICATO)
  • IBAN (BANCARIO O POSTALE)
  • DECRETI DI COMPUTO, RICONGIUNZIONE, RISCATTO
  • STATO DI SERVIZIO AD USO PENSIONE (SE IN POSSESSO)

Scarica il Volantino QUOTA 100 INAS – FP CISL Lombardia

Share

RSS Feed Widget
TERRITORI
FORMAZIONE
SERVIZIO CIVILE


ARCHIVIO ARTICOLI: