21 novembre 2018

Motorizzazione, dal Ministero solo toppe

Basta un dato, uno solo, per raccontare i problemi della Motorizzazione Civile di BresciaSono uffici per i quali sono previsti sulla carta (tecnicamente si chiama “pianta organica”)  80 dipendenti: ce ne sono solo 30. E sono costretti a fare i salti mortali per garantire quello che dipende dalla Motorizzazione: esami di teoria per la patente, rilascio dei fogli rosa, esami di guida, esami per le patenti nautiche, revisioni, collaudi, immatricolazioni, pratiche per l’albo trasporto merci.

Sono mesi che i sindacati denunciano una situazione gravissima chiedendo interventi, sollecitando incontri, protestando; senza dimenticare mai che la colpa non è dei cittadini ma dalla pessima gestione da parte del Ministero dei Trasporti.

Nei giorni scorsi si è mossa anche l’Associazione Bresciana Autoscuole perché sono in scadenza oltre 7.000 fogli rosa e non c’è alla Motorizzazione personale sufficiente per chiudere le pratiche.

La risposta del Ministero – i cui funzionari saranno oggi in Prefettura a Brescia – è poco più di un pannicello caldo. L’idea sarebbe infatti quella di prorogare la scadenza dei fogli rosa. Le autoscuole saranno contente, decisamente meno i lavoratori della Motorizzazione e i loro rappresentanti sindacali: “Si tratta di una risposta emergenziale che non affronta il problema come occorrerebbe – spiega Marcello Marroccoli della Segreteria provinciale della Cisl Funzione Pubblica (il primo a sinistra nella foto scattata durante la conferenza stampa convocata con i colleghi delle altre organizzazioni) – perché la carenza di personale e il conseguente carico di lavoro sono un mix non più sostenibile.

Share