21 gennaio 2019

LAVORO AGILE E CONGEDI: LE NOVITA’ PER I DIPENDENTI PUBBLICI NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019

Volantino conciliazione vita lavoro 1La Legge di Bilancio 2019 ha apportato per i dipendenti pubblici alcune modifiche migliorative sulla disciplina di alcuni istituti posti a tutela della genitorialità e sulle condizioni di accesso agli accordi di lavoro agile.

CONGEDO DI MATERNITA’ L’art.1 comma 485 della legge 145/2018 ha introdotto per le madri lavoratrici la facoltà di posticipare il periodo di astensione obbligatorio, pari a 5 mesi, direttamente dopo l’evento del parto, a condizione che il medico specialista del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato e il medico competente ai fini della prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro attestino che tale opzione non arreca pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro (cfr. il nuovo art. 16, comma 1.1 del d.lgs. 151/2001).

CONGEDO DI PATERNITA’ Il congedo di paternità obbligatorio è una misura sperimentale introdotta dall’art. 4, comma 24, lett. a) della Legge 92/2012, al momento non fruibile per i dipendenti pubblici. L’applicazione della legge 92/2012 (cd. Legge Fornero), compresa quindi la norma sul congedo di paternità, è subordinata all’adozione di un apposito intervento di armonizzazione pubblico/privato, su iniziativa del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione sentite le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative (art. 1, comma 8 della l. 92/2012). Non essendo mai stata adottata una specifica norma di armonizzazione che consentirebbe l’estensione della misura ai dipendenti pubblici, per questi ultimi risulta ad oggi fruibile solo il congedo di paternità alle condizioni previste dall’art. 28 del d.lgs. n. 151 del 2001 (Testo Unico della maternità e della paternità) e dai ccnl.
Una ingiustificata disparità di trattamento poiché la garanzia delle tutele connesse alla genitorialità non può essere subordinata alla natura, pubblica o privata, del datore di lavoro. Per questo motivo, la CISL FP in tutti i tavoli negoziali per i rinnovi contrattuali ha chiesto un intervento legislativo che possa sanare questa disparità e continuerà a sollecitare gli organi competenti affinché adottino le opportune iniziative per risolvere questo vulnus.

LAVORO AGILE L’art. 1 comma 486 della legge 145/2018 apporta alla disciplina del lavoro agile (art. 18 della legge 81/2017) alcune modifiche prevedendo che i datori di lavoro pubblico e privati, nella valutazione delle richieste di esecuzione del rapporto di lavoro in modalità smart- working, diano priorità a quelle formulate: dalle lavoratrici entro tre anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità ex art. 16 d.lgs. 151/2001 e dai lavoratori con figli portatori di handicap grave.

Share

18 gennaio 2019

IL 9 FEBBRAIO 2019 MANIFESTAZIONE NAZIONALE CGIL CISL E UIL A ROMA PER CAMBIARE LA MANOVRA

manifestazione CGIL CISL UILIn programma per il prossimo 9 febbraio 2019 in Piazza del Popolo a Roma la grande manifestazione nazionale di Cgil, Cisl, Uil  per sostenere le proposte unitarie contenute nella piattaforma sottoposta ai lavoratori. Una manifestazione fortemente voluta per chiedere il cambio della manovra e per aprire un confronto serio e di merito.

“Questa manifestazione unitaria – dichiara Mauro Ongaro Segretario Generale CISL Funzione Pubblica Lombardia – è occasione importante per ribadire con forza al Governo che occorre un cambiamento di linea su temi importanti per lo sviluppo del Paese quali infrastrutture, opere pubbliche, rivalutazioni delle pensioni, fisco e, soprattutto per noi, per i contratti del pubblico impiego. Molte sono le questioni ancora aperte anche per la pubblica amministrazione, come il trattamento di fine rapporto per coloro che vanno in pensione e che si prevede continui a venire erogato dopo oltre due anni dall’uscita dal lavoro. Una conferma, in attesa della sentenza della Corte Costituzionale in materia, che rischia di condizionare anche coloro che hanno i requisiti previsti per la cosiddetta quota 100″.

“Le promesse di dialogo fatte dal Presidente del Consiglio Conte durante l’incontro con i sindacati, dove sono state illustrate le proposte per il sistema Paese, sono rimaste lettera morta – prosegue Ongaro -  E’ importante quindi la presenza di tutti i nostri iscritti e simpatizzanti di tutti i comparti del pubblico impiego per portare con forza le nostre proposte e rivendicazioni per una Pubblica Amministrazione più efficiente e per una vera valorizzazione delle professionalità di chi ci lavora!”.

Share

17 gennaio 2019

SANITA’ PRIVATA E TERZO SETTORE: LE NOVITA’ SU CONCILIAZIONE VITA-LAVORO NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019

Volantino conciliazione vita lavoro 2La Legge di Bilancio 2019 è intervenuta con modifiche migliorative sulla disciplina di alcuni istituti posti a tutela della genitorialità e sulle condizioni di accesso agli accordi di lavoro agile per i lavoratori della Sanità Privata e del Terzo Settore.

CONGEDO DI MATERNITA’ L’art.1 comma 485 della legge 145/2018 ha introdotto per le madri lavoratrici la facoltà di posticipare il periodo di astensione obbligatorio, pari a 5 mesi, direttamente dopo l’evento del parto, a condizione che il medico specialista del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato e il medico competente ai fini della prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro attestino che tale opzione non arreca pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro (cfr. il nuovo art. 16, comma 1.1 del d.lgs. 151/2001).

CONGEDO DI PATERNITA’ Periodo di astensione dal lavoro concesso al padre lavoratore dopo la nascita del figlio: l’art.1, comma 378 della legge 145/2018 lo aumenta dagli attuali 4 giorni a 5 giorni obbligatori. Tale congedo si configura come un diritto autonomo che spetta indipendentemente dalla contestuale fruizione del congedo di maternità della madre ed è fruibile entro cinque mesi dalla nascita del figlio (o ingresso del minore in famiglia in caso di adozione/affidamento) anche in via non continuativa. Inoltre, è prorogata al 2019 anche la possibilità, riconosciuta sempre entro 5 mesi dalla nascita/ingresso del figlio in famiglia, che il padre lavoratore si astenga per un periodo ulteriore di un giorno previo accordo con la madre e in sua sostituzione. Diversamente dal congedo obbligatorio, dunque, il giorno facoltativo è fruibile solo se la madre rinuncia espressamente a un giorno di congedo di maternità obbligatoria in favore del padre. In entrambi i casi il trattamento economico spettante è pari al 100% della retribuzione.

LAVORO AGILE L’art. 1 comma 486 della legge 145/2018 apporta alla disciplina del lavoro agile (art. 18 della legge 81/2017) alcune modifiche prevedendo che i datori di lavoro pubblico e privati, nella valutazione delle richieste di esecuzione del rapporto di lavoro in modalità smart- working, diano priorità a quelle formulate: dalle lavoratrici entro tre anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità ex art. 16 d.lgs. 151/2001 e dai lavoratori con figli portatori di handicap grave.

Scarica il volantino CISL FP conciliazione vita lavoro_privato

Share

16 gennaio 2019

I LAVORATORI DELLA SANITA’ PRIVATA MILANESE CHIEDONO IL RINNOVO DEL CONTRATTO: PRESIDIO IL 25 GENNAIO 2019

Presidio CISL FP Milano San PrivataSi terrà il prossimo 25 gennaio 2019 il presidio unitario delle lavoratrici e dei lavoratori delle strutture sanitarie private del milanese indetto da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL del territorio dalle ore 10 alle ore 12.20 presso l’ Ospedale San Giuseppe – Multimedica in via San Vittore 12 a Milano.

Sono molte le strutture presenti sul territorio meneghino che applicano il CCNL AIOP e ARIS e conseguentemente sono numerosi gli operatori che da ben 12 anni sono in attesa del dovuto rinnovo contrattuale. 

“Le lavoratrici e i lavoratori della sanità privata sul nostro territorio – dichiara Laura Olivi Segretario Generale CISL Funzione Pubblica Milano Metropoli- sono stanchi di questa situazione che lede i loro diritti e che dura ormai da troppo tempo, questa manifestazione è un atto dovuto nei loro confronti, per ribadire la necessità di tutelare e valorizzare la serietà e l’impegno di migliaia di professionisti che con il loro lavoro, quotidianamente assicurano servizi di cura fondamentali per i cittadini”. 

Scarica il volantino CISL FP MI rinnovo ccnl san priv

Share

15 gennaio 2019

Vertenza Rinnovo CCNL Sanità Privata: le iniziative di mobilitazione in programma nel comasco

sanitaprivatamobilitazioneLe lavoratrici e i lavoratori della Sanità Privata del territorio lariano insieme a FP CGIL, CISL FP e UIL FPL scendono in campo a sostegno della vertenza nazionale per il rinnovo contrattuale, ormai vacante da 12 anni.  Dal 21 al 25 gennaio 2019 nel territorio è prevista la raccolta firme in tutti i presidi con applicazione del CCNL Sanità Privata ARIS-AIOP.

Fatebenefratelli di Erba, Valduce di Como, Villa Aprica di Como, Ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona ed Uniti, Pia Roscio di Albavilla,  Cof di Lanzo e Villa San Giuseppe di Anzano del parco: queste le strutture della provincia di Como che applicano il CCNL della Sanità Privata e che saranno interessate dalla mobilitazione con presidi e volantinaggi davanti alle sedi.

Questo il programma: il prossimo 21 gennaio 2019 presso il Fatebenefratelli (aderente ARIS) dalle 9,30 alle 12 banchetto per la raccolta firma e dalle 14.00 alle 16.00 Assemblea generale del personale. Il 24 gennaio 2019 presso l’ Ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona (aderente AIOP) assemblea generale del personale con presidio dalle 14.00 alle 16.00. Il 25 gennaio 2019 presso il Valduce (struttura con CCNL ARIS) dalle 9.30 alle 12.00 un presidio e volantinaggio per raccolta firme.

Volantino iniziative mobilitazione San privata Terr. COMO

Share

 VIDEO - Intervento Maurizio Petriccioli ad UnoMattina
facebook        
 A proposito di Ordini - Volantino sugli Ordini Professionali CISL FP Lombardia
 
 Polizze assicurative 2019
 Volantino chiarimenti artt.37 e 40 CCNL Sanità
 Organismo paritetico per l'innovazione
 ticket buoni pasto ccnl san pub
 
 inas cisl il tuo patronato
 lavoro pubblico
 assicurazione
 ICONA CODICE ETICO
 CISL NazionaleCISL Nazionale
 CISL FP NazionaleCISL FP Nazionale
  CISL LombardiaCISL Lombardia
 
RSS Feed Widget
TERRITORI
FORMAZIONE
SERVIZIO CIVILE


ARCHIVIO ARTICOLI: